Josephine

ex Sultan

Piroscafo mercantile del 1863, è affondato causa la collisione con una mina il 17 novembre 1914.

Tipo: piroscafo
Anno costruzione: 1863
Cantiere: A.G. Vulcan – Stettin
Dimensioni: 197.6 x 27.7 x 19.2 piedi (61,40x8,05x5,45) m.
Stazza: 752 tsl.
Motore: dal 1891 nuova macchina a triplice esp. Wallsend & Co. Newcastle 750ihp T. 3 Cy; 101 NHP
Armatore: 1914 requisito dall’ I.R. Esercito e classificato Hilfsdampfer XI (Unione Austriaca di Nav.S.A.)
Equipaggio: 8
Porto di armamento: Trieste
Data affondamento: 17 novembre 1914
Causa affondamento: mina

Note storiche: affonda su mina a 6 miglia da Musil con carico di carbone sulla rotta Arsia – Pola. Era precedentemente affondato nel maggio del 1913 nel porto di Lissa causa infiltrazioni ‘acqua. Abbandonato dagli assicuratori veniva ricuperato e rimesso in mare dalla Austro-Americana sempre nel 1913.
Curiosità: L’Austro-Americana battezzava tutte le sue navi con nomi di donna. In precedenza aveva avuto un’altra nave chiamata Josephine venduta nel 1911.
Il relitto giace in assetto di navigazione, è diviso in due parti con la prua staccata di circa 10 metri dal resto del relitto. Grosse reti ricoprono gran parte del relitto rendendo questa immersione poco remunerativa.

Josephine

Dimensioni
lunghezza: 61,40
larghezza: 8,05
Profondità
massima: 43
minima: 36
Miscela consigliata
ean: 27
aria trimix: 21/35